Risultati preliminari di oltre un anno di ricerca su alterazioni genomiche

La Fondazione GSTU ha presentato al recente Congresso della Società Europea di Urologia i risultati preliminari di oltre un anno di ricerca su alterazioni genomiche che possano identificare precocemente  il danno vescicale da chemioterapia o immunoterapia intravescicale eseguita in pazienti affetti da carcinoma vescicale. La ricerca della Fondazione e’ stata selezionata nel numero limitato di lavori accettato per la presentazione al Congresso tenutosi a Stoccolma su oltre 4000 lavori inviati. L’identificazione del gene della Fibronectina nelle urine potrebbe consentire in futuro il monitoraggio della tossicità vescicale della terapia antitumorale e consentirne la prevenzione o la cura precoce. Ciò si potrà  tradurre in miglior qualità di vita per i pazienti e in maggiori possibilità di cura del tumore vescicale

Poster al Congresso EAU 2014