Is G8 geriatric assessment tool useful in managing elderly patients with metastatic pancreatic carcinoma?

J Geriatr Oncol. 2020 Jul 8:S1879-4068(20)30225-3. doi: 10.1016/j.jgo.2020.06.022. Epub ahead of print. PMID: 32653216.

Obiettivo: Questo articolo si propone di analizzare l’utilità del questionario oncologico geriatrico G8 in pazienti con adenocarcinoma pancreatico avanzato/metastatico (aPAC) e la sua possibile associazione con diversi esiti clinici.

Metodi: I pazienti di età superiore ai 70 anni sono stati sottoposti a screening con lo strumento G8 e trattati con nab-paclitaxel 125 mg/m2 per via endovenosa e gemcitabina 1000 mg/m2 per 3 settimane consecutive seguite da una settimana di riposo, come prescritto dopo la valutazione clinica da parte degli oncologi. Le cartelle cliniche dei pazienti sono state valutate per tipo e gravità della tossicità, tasso di completamento di 2 cicli, tasso di interruzione, ritardi, riduzioni di dose e altri tassi di risposta agli esiti, assenza di progressione e sopravvivenza globale. Sono state analizzate la sensibilità, la specificità e le possibili correlazioni.

Risultati: La sensibilità e la specificità del punteggio del G8 per la tossicità grave sono stati rispettivamente del 55,9% e del 50%. Non vi è alcuna associazione tra tutti i tipi di tossicità grave di grado 3-4, ritardi o riduzioni di dose, e il punteggio del G8 era presente (p=0,622). L’ORR è stato del 32,5% senza risposte complete. La PFS mediana e la OS sono state rispettivamente di 4,5 mesi e 8,1 mesi. La correlazione tra punteggio G8 e PFS non era statisticamente significativa (p=0,0652). La correlazione tra il punteggio del G8 e l’OS è stata statisticamente significativa (p=0,0251). Sebbene la sopravvivenza mediana dei pazienti del G8 sia stata superiore a quella dei pazienti vulnerabili del G8 (6,5 contro 4 mesi), la differenza non è stata statisticamente significativa (p=0,1975).

Conclusione: I risultati clinici in termini di tasso di risposta, risultati di sopravvivenza ed effetti collaterali erano nell’intervallo riportato da altri. Tuttavia, il questionario del G8 non è uno strumento diagnostico affidabile per prevedere il rischio di tossicità grave e gli esiti clinici in pazienti anziani con aPAC.